Graham cracker

graham crackers

I graham cracker, nonostante il nome, sono un tipico biscotto americano a base di farina integrale, miele e cannella, sembra siano stati ispirati dalle teorie di un ministro presbiteriano, tal Sylvester Graham appunto, che promuoveva teorie religiose sul consumo di cereali integrali, i crackers vennero inventati dai suoi seguaci che decisero di omaggiarlo attribuendogli il nome della loro guida spirituale, questi biscottini ebbero un successo tale da diventare la base di moltissimi dolci americani, uno tra tutti la cheesecake, ma hanno un ruolo fondamentale anche in uno dei dolci più famosi e televisivi a stelle e strische, gli s’more, un sandwich di graham crackers, una tavoletta di cioccolato e un marshmallow da arrostire rigorosamente impalati su un ramo preso a caso intorno al falò dove siete seduti.

Per questa ricetta non potevo che affidarmi a l’unica e sola Martha Stewart, chi meglio di lei per districarmi in una delle basi di pasticceria americana? Il procedimento è semplicissimo ma fondamentale, dico sul serio, il riposo in frigorifero o non riuscirete a stenderli e a creare i vostri crackers, l’impasto infatti è morbidissimo e leggermente appiccicoso, con il riposo in frigorifero invece il burro si solidifica e si stendono che è un piacere, ricordate poi di bucherellare i vostri cracker o in cottura si gonfieranno e non avrete poi lo spazio necessario per aggiungere cioccolato e marsmallow nel caso vi trovaste appunto intorno ad un falò, sarebbe una pessima figura.

graham crackers preparazione

S’more a parte questi biscottini hanno un sapore delicato, nonostante la quantità di burro in proporzione alla farina, il leggero retrogusto di cannella si sposa alla perfezione con il gusto leggermente rustico della farina integrale e dello zucchero di canna, mentre il miele regala una morbidezza interna che ci fa capire perchè siano diventati così popolari negli States.

graham crackers martha

Si conservano perfettamente in una scatola di latta per una settimana, ma difficilmente resisteranno tanto, sono uno di quei dolci che difficilmente riuscirete a smettere di mangiare, sarà per questo che la dose della saggia Martha è appena per una ventina di graham, meglio limitarsi nella preparazione, così da non sentirsi troppo in colpa dopo averne mangiati 15, convincendosi che alla fine non sono mica così pesanti…si è una storia autobiografica ovviamente.

graham crackers martha stewart

Se volessimo proprio trovare un analogo facilmente reperibile in Italia probabilmente dovremmo guardare verso i digestive, biscottini dal potere calorico pari solo al peso specifico del piombo, tipicamente inglesi che utilizziamo spesso nelle cheesecake senza cottura, come questa cheesecake senza cottura yogurt e fragole, tanto per dirne una, bisogna però ammettere che i graham cracker sono leggermente meno friabili e decisamente più leggeri, il che, lo so , è strano visto il paese di provenienza, comunque sono talmente semplici da preparare che vale la pena provarli almeno una volta nella vita.

graham crackers

Graham crackers

I graham cracker sono un biscotto tipicamente americano a base di farina integrale, molto utilizzati per cheesecake o per i famosi s'more con cioccolato e marshmallow
Preparazione 20 min
Cottura 12 min
Riposo 1 h
Tempo totale 1 h 32 min
Portata Dessert
Cucina Americana
Porzioni 20 crackers
Calorie 50 kcal

Ingredienti
  

  • 85 g Farina 00, più un po' per il piano di lavoro
  • 90 g Farina integrale
  • 1/2 cucchiaino Cannella in polvere
  • 1/2 cucchiaino Bicarbonato
  • 1/4 cucchiaino Lievito per dolci
  • 1/4 cucchiaino Sale
  • 85 g Burro non salato, ammorbidito
  • 75 g Zucchero di canna
  • 1 cucchiaino Miele
  • 1 Uovo grande

Istruzioni
 

  • In una ciotola media, sbattete insieme le farine, la cannella, il bicarbonato di sodio, il lievito e il sale.
  • Usando un mixer elettrico montate a crema il burro, lo zucchero di canna e il miele fino a quando non diventa soffice, da 2 a 3 minuti. Raschiate i lati della ciotola
  • Con il mixer a bassa velocità, aggiungete l'uovo e mescolate fino a quando sarà amalgamato, aggiungete la miscela di farina e mescolate fino a quando combinato.
  • Stendete l'impasto su una superficie leggermente infarinata. Appiattite il panetto tra due fogli di pergamena a uno spessore di 1 cm.
  • Rimuovete la parte superiore della carta da forno e posizionate l'impasto su una teglia.
    Fate riposare in frigorifero fino a quando non si solidifica, circa 30 minuti.
  • Usando una rotella da pasticceria scanalata, tagliate la pasta in quadrati da 8×4 cm e bucherellate la pasta con una forchetta per creare linee tratteggiate.
    Trasferite su due teglie rivestite di carta da forno e congelate fino a quando non si solidifica, circa 30 minuti.
  • Preriscaldate il forno a 180°C e cuocete i cracker Graham per 12 minuti o fino a quando non saranno dorati.
    Trasferite i cracker su una gratella per farli raffreddare completamente.

Note

I cracker Graham possono essere conservati in un contenitore ermetico a temperatura ambiente fino a 1 settimana.
Keyword graham
graham crackers ricetta

No Comments

Leave a Reply

Recipe Rating