Frittata di maccaroni Canepinesi

frittata-di-maccaroni-canepina-ricetta

Oggi su questi schermi un grande classico, la frittata di Maccaroni Canepinesi nel nostro caso, un grande classico Partenopeo riadattato con una delle eccellenze della Tuscia i Maccaroni di Canepina o fieno di Canepina di Pasta Fanelli, di cui vi avevo già parlato qui, questa volta in versione classica, un impasto semplice a base di farine di grani teneri, macinati rigorosamente a pietra e uova intere, che poi vengono tagliati a coltello per ottenere uno dei formati di pasta più caratteristici e buoni aggiungerei, di questa zona.

frittata-di-maccaroni-canepina-al-forno

Vi ho già parlato di questo tipo di pasta, della semplicità del suo impasto e allo stesso tempo del modo corretto di cucinarla, nonostante sia tipico della Tuscia infatti, per la sua velocità di cottura non è così facile trovarlo nei ristoranti, anzi direi esattamente il contrario, cucinarli male significa trovarsi nel piatto un blocco unico scotto che sfido chiunque a gradire, in realtà basta seguire poche indicazioni, in primis i tempi di cottura, 2 minuti non di più, poi fondamentale, il bagno in acqua e ghiaccio, a quel punto, una volta eliminata l’acqua in eccesso potete persino conservarla in un contenitore ermetico per utilizzarla al momento del servizio, è talmente sottile infatti che a contatto con il condimento caldo si scalda subito anche dopo una notte di frigo.

frittata-di-maccaroni-canepina

Questo percorso è esattamente quello che ho fatto io per preparare la frittata di pasta, in modo da sfruttare il momento dell’accensione del forno, che con questi caldi è una cosa rara come ET che torna perché si è scordato la bicicletta. Quindi pasta pronta, uova fresche, speck e ricotta salata per insaporire, a quel punto con uno stampo e 30 minuti di cottura, di sera off course, avevo il pranzo per il giorno dopo.

Print Recipe
Frittata di maccaroni Canepinesi
frittata-di-maccaroni-canepina-taglio
Tempo di preparazione 10 minuti
Tempo di cottura 30 minuti
Porzioni
5 persone
Ingredienti
  • 500 g Fieno di Canepina
  • 4 Uova
  • 100 g Speck
  • 30 g ricotta Salata stagionata
  • Sale
  • Pepe
  • Pangrattato
Tempo di preparazione 10 minuti
Tempo di cottura 30 minuti
Porzioni
5 persone
Ingredienti
  • 500 g Fieno di Canepina
  • 4 Uova
  • 100 g Speck
  • 30 g ricotta Salata stagionata
  • Sale
  • Pepe
  • Pangrattato
frittata-di-maccaroni-canepina-taglio
Istruzioni
  1. Lessate i maccaroni canepinesi in abbondante acqua salata per 3 minuti. Scolate e mettete subito la pasta in una boule di acqua e ghiaccio. Lasciate raffreddare la pasta un paio di minuti.
  2. Scolate bene i maccaroni e metteteli su un panno pulito ad asciugare, tamponate leggermente la pasta per eliminare l'acqua in eccesso.
  3. Preriscaldate il forno a 180 °C. Nel frattempo in una ciotola sbattete le uova, aggiungete lo speck e la ricotta salata, aggiustate di sale e pepe.
  4. Aggiungete ora la maccaroni ormai asciutta al composto di uova e amalgamate bene il tutto.
  5. Ungete una teglia e rivestitela con del pangrattato. Versate nella teglia il composto di maccaroni e uova e livellate. Cuocete per 30 minuti o fino a quando non sarà dorata.
  6. Sfornate la frittata di maccaroni e capovolgete su un piatto a testa in giu per sformarla. Servite calda o lasciate completamente raffreddare e servite a fette, da mangiare rigorosamente con le mani.
frittata-di-maccaroni-canepinesi

Perché ammettiamolo, la cosa più bella della frittata di pasta è poterla tagliare a fette e mangiarsela come fosse un panino, ovviamente è uno di quei piatti super personalizzabili quindi potete anche declinarla in versione vegetariana e sostituire lo speck con le verdure o aggiungere semplicemente ingredienti che preferite, per questo è anche un ottimo svuota frigo, perfetta ad esempio con del formaggio, non serve che sia filante, anzi, ricordate che potreste mangiarla fredda, magari in spiaggia con i piedi a mollo…magari

frittata-di-maccaroni-fetta
frittata-di-maccaroni-di-canepina

in collaborazione con Pasta Fanelli

No Comments

Leave a Reply