Soup à l’Oignon o per dirla meglio…Zuppa di Cipolle

Zuppa di Cipolle 2

 

L’albero è disfatto, le luci lampeggianti spente, i Kg ormai irrimediabilmente avvinghiati ai fianchi…Natale è ufficialmente finito, rimane solo qualche panettone a metà o un torrone da finire ma, le feste sono finite, siamo all’inizio di un nuovo anno, pieno di promesse e propositi…quest’anno niente scuse: alimentazione sana e movimento, si comincia a pensare alla prova costume sin da ora!

Ovviamente con qualche interruzione, compleanni, carnevale, pasqua, compleanni…certo che stare a dieta è veramente difficile!

Comunque, tanto per depurare un pochino l’organismo, ma cercando sempre una coccola sul tavolo da pranzo, ecco che compare questa fumante Soup à l’Oignon, una zuppa di cipolle, che di francese ha solo il nome, perchè di quella originale ho preso, forse solo la tipologia di Cipolle (quelle dorate, per ricordare gli sfarzi Natalizi), una zuppa calda, dolciastra, probabilmente non una zuppa di compagnia, ma insomma, se vi piacciono le cipolle, provatela!

Per 2 Porzioni di Soup à l’Oignon vi serviranno:

4 Cipolle Dorate (ve l’ho detto che a me piacciono!)

Olio di oliva q.b

150 g di Pasta da Zuppa o Pastina (facoltativa)

Sale e Pepe

500 ml di Brodo Vegetale Caldo

1 Pizzico di Peperoncino

Il Procedimento è veramente facilissimo, Mondate le cipolle e tagliatele a fettine (non è importante che siate precisi), prendete una padella antiaderente, versateci un filo di olio (magari 1 cucchiaio è meglio) e fate appassire le cipolle, salate e pepate e lasciate cuocere per circa 10 minuti, le cipolle si devono dorare ed ammorbidire (se l’olio non basta aggiungete un cucchiaio di brodo), se vi piace aggiungete anche il peperoncino.

Nel frattempo mettete a scaldare il brodo e portatelo a bollore.

Quando le cipolle saranno dorate e morbide, frullatele grossolanamente ed unite la purea che avrete ottenuto al brodo, mescolate e riportate a bollore mescolando sempre, aggiungete la pasta e continuando a mescolare fate cuocere fino a quando la zuppa non si sarà addensata e la pasta sarà cotta.

Mentre si cuoce controllate se è giusta di sale (come direbbe la mia nonna), le zuppe sono dolci e la zuppa potrebbe risultare troppo dolce, aggiustatela secondo il vostro gusto.

Ora non vi resta che impiattare, aggiungere un giro d’olio e Buona Appetito!

Zuppa di Cipolle

7 Comments

  • Reply
    tubekitchen
    12 Gennaio 2014 at 16:04

    L’ha ribloggato su Video Ricette di Cucina e Arte Bianca.

  • Reply
    Silvia Brisi
    9 Gennaio 2014 at 20:53

    Ma si, se tutti la mangiano è perfetta per la compagnia!!! A me piace un sacco!!
    Un abbraccio!!!

    • Reply
      peppersmatter
      9 Gennaio 2014 at 23:53

      Ciao Silvia, piace tanto anche a me, per fortuna in famiglia piace

  • Reply
    Arianna
    8 Gennaio 2014 at 15:20

    Ne ho un pessimo ricordo. Ma ero bambina e non proprio amante delle cipolle. Vediamo di rifarci ^^

  • Reply
    Martina
    8 Gennaio 2014 at 10:47

    Mi è capitata di mangiarla, cucinarla e (ri)cucinarla più volte, senza pasta però! E’ un piatto davvero sorprendente, ottima coccola per depurarsi dopo le feste 🙂

    • Reply
      peppersmatter
      8 Gennaio 2014 at 11:42

      Di solito anche io la faccio senza pasta, questa volta ho provato un’impronta più tipicamente italiana 😉

    Leave a Reply